Suggestioni dalla Palude Pontina

Suggestioni dalla palude Pontina - Sketchbook 2014
acquerello e matita su carta indiana fatta a mano 26x28 cm


Lungo il monte si stende una palude, appesta quanto è stato conquistato; bonificare il putrido acquitrino sarebbe l'ultima, la più alta conquista.
Aprirò spazi dove milioni di uomini vivranno non sicuri, ma liberi ed attivi.
Verdi, fertili i campi; uomini e greggi subito a loro agio sulla terra nuovissima, al riparo dell'argine possente innalzato da un popolo ardito e laborioso.
Qui all'interno un paradiso in terra, laggiù infurino pure i flutti fino all'orlo; se fanno breccia a irrompere violenti, corre a chiuderla un impeto comune. 
Sì, mi sono votato a questa idea, la conclusione della saggezza è questa: merita libertà e la vita solo chi ogni giorno le deve conquistare. Così vivranno, avvolti dal pericolo, magnanimi il fanciullo, l'uomo e il vecchio. Vorrei vedere un simile fervore, stare su suolo libero con un libero popolo.
All'attimo direi:
Sei così bello, fermati!


Estratto dal Faust di Goethe
scritto tra il 1773 e il 1775 

Post più popolari