Il giglio del Nilo

Mai come in questi giorni, il mio giardino è illuminato dalle candide calle.
Fiore originario dell'Africa centro-orientale, conosciuto nel suo paese originario come giglio del Nilo, introdotto in Europa nei primi decenni del Settecento, con il nome botanico di zantedeschia aethiopica.

La mitologia narra che questo fiore nacque sulla Terra per la prima volta dalle gocce di latte materno perse da Era, dea del matrimonio e del parto. Il termine Calla, dal greco kalos, significa bello. 

Da sempre apprezzato per la sua semplicità ed eleganza, divenne il fiore simbolo del periodo Liberty, tuttora chiamato a rappresentare la bellezza pura e incontaminata, ma anche vita eterna, abbinata alla figura dell'Arcangelo Gabriele che la usa come tromba per annunciare la Resurrezione. 




Approfittando della rigogliosa fioritura, ho scattato delle foto e fatto qualche disegno sul mio taccuino


Post più popolari